02/08/2015 – Torre di Hannibal – Conquest of Paradise (Furka – CH)

Bellissima via stile Plasir, lungo la parete sud di questo torrione granitico che domina sulla Siedelenhutte. Questo pilastro, inconfondibile per il suo colore rosso/arancio, dista ca. 1 h di cammino dal parcheggio del passo del Furka; è raggiungibile percorrendo l’itinerario che conduce alla capanna, abbandonandolo a circa 3/4 di percorso lungo una crestina morenica (evidenti tracce di sentiero che conducono alla torre).

Mountainspace - torre di hannibal furkapass siedelenhutte michele gusmini giacomo longhi camp cassin racer dynastar galenstock conquest of paradis (10)

La via è composta da 6 tiri, che presentano un grado medio di 5c, e alterna placche articolate, a magnifiche fessure e lame, sino ad arrivare in vetta, dove attende la famosa fermata del Bus Postale, e la panchina annessa :-)!  Discesa in corda doppia lungo la via con 3 calate da 60 mt. Spiacevole sorpresa della presenza di acqua su hanimoon, la via che inizialmente volevamo salire.

Annunci

29/06/2015 – Grigliata sul Sigaro Dones (Grignetta)

L’idea di organizzare una grigliata in vetta ad uno dei simboli della Grigna meridionale ci ha sempre stuzzicato, sino al giorno in cui partendo in tarda mattinata, ci salta all’occhio un cartellone pubblicitario con un barbecue e della carne sulla brace…. detto fatto…. cerchiamo il primo fai da te nelle vicinanze, recuperiamo una di quelle griglie usa e getta con la carbonella pronta, 4 wustel, pane, Hamburgher, e siamo pronti per salire in vetta al Sigaro!

Giornata uggiosa, in cui è bel tempo ovunque tranne che in grignetta, ma questo non è bastato a toglierci l’appetito e il buon umore, e ci spariamo questo barbecue verticale, con carne cotta a puntino!

  • Partecipanti: jack, Gus

20/06/2015 – Piz Roseg – Eselgrat (CH)

Tentativo di una grande classica che funge da scala d’accesso ad una delle piu belle cime del gruppo del Bernina: Il piz Roseg. Con la sua parete nord, questa montagna domina l’omonima Val Roseg, accompagnata dai colossi di Scerchen e Bernina.

Dopo aver pernottato alla Capanna Tschierva 2583m, partiamo di buon ora il mattino seguente, in direzione della vedretta glaciale ai piedi della parete Nord; oltrepassando facilmente la crestina rocciosa del piz Umur, spartiacque tra le valli che conducono alla biancograt e quella che conduce a Scerchen e Roseg. Giunti al ghiacciaio, puntiamo all’evidente attacco della cresta, parzialmente innevata dalle precipitazioni dei giorni precedenti, e tutta da tracciare. Il tempo non è dalla nostra parte e ci coglie all’improvviso nebbia e neve, ed il tutto ci costringe ad arrenderci all’ultimo tiro prima dell’uscita sulla parte nevosa che porta in vetta.

  • Partenza: Pontresina 1850m ca.
  • Quota di vetta: 3937m
  • Dislivello: 2050m ca.
  • Rifugio d’appoggio: Capanna Tschierva 2583m
  • Difficoltà: AD – III+ (40/45°)
  • Partecipanti: Jack, Balle, Ste Conti

05-06/04/2014 – Bernina – Direttissima dal canale Sud

Caldissimo weekend in una delle valli scialpinisticamente meno prese in considerazione; raggiunto nel pomeriggio il rifugio Marinelli Bombardieri, diamo un occhio a tre itinerari di sci ripido al quale eravamo interessati: il canale Marinelli al Roseg, la Direttissima sud al Bernina e il canalone Folatti.

9 pizzo bernina scialpinismo direttissima canale sud sci mountainspace giacomo longhi (8)

Le condizioni non sono come pensavamo e anche le temperature tropicali han fatto la loro parte. Scegliamo la Direttissima Sud al Bernina: dopo alcune difficoltà nel passare la terminale, con un bel tuffo di teo nel buco, percorriamo l’itinerario in salita raggiungendo la vetta svizzera in un paio d’ore; da qui la successiva decisione di non scendere la parete in quanto esposta al sole già da un po di tempo.

Discesa lungo la normale sci ai piedi, lungo il canale laterale alla via alpinistica classica.

  • Altitudine min: 1900 m ca.
  • Altitudine max: 4049 m
  • Dislivello: 2700 m ca. (compresi ripellaggi in discesa)
  • Rif.d’appoggio: Rif.Marinelli Bombardieri 2814 m
  • Difficoltà: OSA+ / 45°
  • Esposizione: prevalente SUD – VARIA
  • Partecipanti: jack, teo, balle, gerry, pietro, tia

29/03/2014 – Zuccone Campelli – Canale dei Camosci – discesa sci

Dopo la nevicata di giovedi pensiamo ad un itinerario breve per riprendere dopo un mese di infortuneo, scegliendo il famigliare canale dei Camosci allo Zuccone Campelli; saliamo con l’ovovia fino a quota 1650 per cominciare ad avvicinarci al canale, dove a gran sorpresa troviamo 40 cm di neve polverosa abbondante intatta, ed il canale in vesti mai viste, completamente pieno di neve rispetto alle altre annate

scialpinismo zuccone campelli giacomo longhi IMG_4224

  • Altitudine min: 1650m
  • Altitudine max: 2161m
  • Esposizione: N-O
  • Difficoltà: 40°-BSA
  • Rif.d’appoggio: Rifugio Lecco
  • Partecipanti: jack, Gus, Danilo