15/03/2015 – Piz Platta – Da Purd (val d’Avers – CH)

É la volta di esplorare nuove zone in cui non abbiamo ancora portato a passeggio i nostri sci…. Oltrepassando la zona del San Bernardino, ci rechiamo in Val d’Avers, complesso scialpinistico Svizzero al confine con Engadina e Italia.

La zona offre numerose salite per tutti i gusti e le difficoltà, e noi scegliamo l’itinerario chiave della vallata, il Piz Platta: lasciata l’auto a Purd (1920 m), saliamo in direzione Nord-Est lungo ampi pendii mai troppo ripidi, restando sul lato destro di un avvallamento formato da un fiume. Oltrepassata una piccola stalla, effettuare un lungo traverso (con neve sicura) o oltrepassare la collina che dà accesso al fondovalle (quota 2600m ca.) dove va a sparire il solco formato dal fiume.

Continuando sempre in direzione Nord-Est, rimontare una serie di ripidi pendii zigzagando ove la pendenza sembra migliore, raggiungendo in breve una valletta nascosta a quota 2900, che conduce ai piedi di un canale; sci in spalla, salire interamente il canalone fino a sbucare ad un colle, dal quale si vede l’ultima parte dell’itinerario.

Proseguendo lungo una cresta orizzontale, si guadagna un pianoro, che conduce ad unsecondo colletto alla base dell’evidente canale finale; ancora sci in spalla, imboccare la prima parte facendo lo slalom tra le roccette della parte bassa, poi su neve per i restanti 3/4 del canale. Facile uscita in vetta sul plateau sommitale sino alla croce di vetta. Neve permettendo, discesa lungo il canale di salita.

  • Partecipanti: Jack, Colo
  • Altitudine min: 1920m ca.
  • Altitudine max: 3392m
  • Dislivello: 1470m ca.
  • Esposizione: Sud-Owest
  • Difficoltà: AD+ / S4