01-13/10/2014 – Scotland – Climb and trek

Dopo anni che sognavamo un viaggio in questa magica terra, finalmente riusciamo a programmare un tour completo toccando tutti i suoi angoli piu remoti, e come sempre non poteva mancare il lato sportivo della medaglia. Dai trekking nelle Higlands, alle guglie dell’isola di Skye, dal boulder alle Orcadi fino al meno fortunato Old man of Hoy.

Atterriamo ad Edimburgo, dove noleggiamo un auto e ci imbattiamo nella “guida in senso opposto”, partendo alla volta della costa occidentale, dove ha inizio in nostro giro in senso Antiorario. Oltrepassiamo Lochness e inverness, fino alla punta piu a nord, da cui traghettiamo fino alla Orcadi. Tre sfortunati giorni di pioggia e mare agitato ci tolgono il piacere dell’arrampicata sui faraglioni dell’isle of Hoy, facendoci ripiegare verso le Higlands interne; toccata e fuga nella parte nord, tra pecore selvaggie ed incantevoli spiagge rosee, con il mare ritirato a causa dell’effetto delle maree, poi giù veloci fino a Skye dove piantiamo le tende e passiamo alcune notti.

Scendendo ancora verso sud, era d’obbligo una tappa all’ICE FACTOR, famosa palestra di ghiaccio indoor, sfrutando un intero pomeriggio per spicozzare un po. Sfortunatamente anche in questi ultimi giorni attorno al Ben Nevis il meteo non ci è stato favorevole, facendoci piu volte ripiegare a sud verso la fine del nostro viaggio. Tra un assaggio di whisky e un fish & chips, ritorniamo a Glasgow e infine ad Edimburgo, riconsegnando l’auto stranamente intatta, pronti a ripartire alla volta dell’Italia.