21-22/07/2012 – Pizzo Bernina

Partiti sabato pomeriggio da Campo Moro, ci portiamo velocemente in quota passando prima dal rifugio Carate e successivamente alla Marinelli – Bombardieri, salendo con titti e matteo; La notte ci raggiungono anche marco, casa e manu.

Alla mattina meteo perfetto, con un leggero vento in crescita. Salendo per il “canale” sotto la cresta Guzza raggiungiamo il rif.Marco e Rosa, per poi attaccare la vetta: traccia assente, molta neve fresca e ghiaccio, freddo siberiano. Raggiunta l’uscita dalle rocce, dopo di che veloce discesa lungo lo stesso itinerario a causa della troppa neve, dell’orario oramai tardivo e del vento.

  • Partenza: Campo Moro 2000 m ca.
  • Rif.d’appoggio: Marinelli 2800m e Carate 2400 m ca.
  • Quota di vetta: 4049 m
  • Dislivello: 2200 m ca.
  • Partecipanti: io, balle, colo, casa, manu, titti, matteo.

salendo alla Marinelli

bandierine al rifugio

laghetto lungo la salita

laghetto sotto al rifugio

il Rifugio Marinelli

Tramonto sul Monte Disgrazia

il piz Roseg all’alba

salendo il canalone sotto al rifugio

all’orizzonte il Disgrazia

uscita dal canale

Titti sotto gli strati di brina

sul plateau glaciale sotto la Cresta Guzza

ed ecco spuntare la vetta

Matteo Abiendi in uscita dal pendio

Passaggio dall’ombra alla luce

Il vecchio rifugio Marco e Rosa

lunghe ombre alla luce dell’alba

manu in salita sopra la marco e rosa

colo verso i pendii prima della cresta

cresta immacolata senza traccia

manu parzialmente congelato

bufera in discesa dalla ferrata

discesa lungo la ferrata ghiacciata sotto la neve

marmotta lungo la discasa a valle

il rifugio Carate

under construction – a breve saranno inseriti tutti i contenuti